Coronavirus, Fontana: “In Lombardia non cambia nulla della mia ordinanza” 

“Revocare la circolare del Viminale non credo sia il termine giusto, noi potremmo emettere un’ordinanza che vada a contrastare quello che dice e che impedisca questa attività. Ieri ho avuto un colloquio telefonico con il ministro Lamorgese che mi ha spiegato che non intendeva raggiungere quello scopo”. Lo ha detto il governatore lombardo, Attilio Fontana, ai microfoni di ‘Centocittà’ su Rai Radio1, rispondendo a chi gli chiedeva se la Lombardia intende revocare, con un’ordinanza, la circolare diffusa ieri dal Viminale che autorizza le passeggiate vicino casa di un genitore col proprio figlio. Questa mattina una nota del ministero dell’Interno ha precisato che ”le regole sugli spostamenti per contenere la diffusione del coronavirus non cambiano”.  

“La gravità del fatto è a livello psicologico – ha sottolineato Fontana – al di là del fatto che si faccia o meno la passeggiata col proprio bambino, è la dimostrazione che si sta mollando la presa, che la gente si illuda che sia finito tutto, questo è il messaggio sbagliato” della circolare. 

In Lombardia, ha assicurato Fontana, “non cambierà nulla di quello che è contenuto nella mia ordinanza che ha valenza fino al 4 aprile”. Quindi se esco con mio figlio mi becco una multa in Lombardia? “Se non c’è una motivazione valida e non si rimane distanziati sì – ha sottolineato il governatore lombardo – mi rendo conto che la cosa sembra brutta ma bisogna limitare il più possibile” i contagi.  

Altrimenti, ha osservato Fontana, “il passo successivo sarà uscire con l’amichetto che abita sullo stesso piano o incontrare una mamma e fare quattro chiacchiere. E’ una catena che se non c’è una stretta iniziale rischia di diventare troppo lunga”. 

Quindi ha concluso: “Ora sto andando a lavoro e vedo che in strada ci sono più macchine del solito. Sembra finito l’effetto delle misure, ma bisogna capire che non è uno scherzo o una limitazione per fare un dispetto ai cittadini, bisogna capire che se vogliamo vivere lontani dal virus dobbiamo fare questi sacrifici”. 

Adnkronos

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: