Coronavirus, Locatelli: “Misure stringenti fino a dopo Pasqua” 

“Certamente ci sarà un prolungamento” delle misure adottate per contrastare il coronavirus. Lo ha detto il presidente del Consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli, nella conferenza stampa alla Protezione Civile. Quando allentare il lockdown in Italia “è una decisione che spetta alla politica e in particolare al presidente del Consiglio e al Consiglio dei ministri, ma se mi chiedete una personale opinione, è ancora tempo di mantenere misure stringenti fino a dopo Pasqua”.  

“Stiamo andando nella direzione giusta e non dobbiamo minimamente cambiare strategia. Mi rendo conto quale sacrificio sia per i bambini stare in casa, soprattutto con le belle giornate”. Ma va compreso che “non sarà un processo di ritorno alla normalità dal niente al tutto, ma sarà graduale. L’obiettivo è riuscire a contenere la situazione adesso, prevenire ulteriori focolai epidemici e ripristinare il più possibile un normale stile di vita”, ha spiegato Locatelli. 

Sulla necessità di prorogare le misure si è espresso anche Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile: “Serviranno -ha sottolineato- ancora dei piccoli sacrifici o dei sacrifici, ma questo ci tornerà utile perché ci permetterà di uscire dalla situazione in cui siamo, speriamo il prima possibile”.  

Adnkronos

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: