Coronavirus, “vaccino potrebbe essere pronto tra un anno” 

Sono numerosi i gruppi di ricerca in corsa per un vaccino anti-Covid. Per gli esperti dell’Agenzia europea del farmaco (Ema), però, nonostante la massima accelerazione possibile, un vaccino contro il coronavirus potrebbe essere pronto solo fra un anno. “Possiamo prevedere la possibilità, se tutto procede secondo i piani, che alcuni” dei vaccini allo studio “possano essere pronti per l’approvazione tra un anno, quindi all’inizio del 2021”, ha spiegato infatti Marco Cavaleri, che guida la Divisione vaccini dell’Ema, nel corso di una conferenza stampa. 

Le autorità sanitarie di tutto il mondo sono impegnate al massimo per agevolare la ricerca di un vaccino anti-Covid, attraverso procedure più snelle o fast-track. Ma Cavaleri ha affermato che potrebbero esserci ritardi lungo il percorso. “Queste sono previsioni basate su ciò che stiamo vedendo”, ha detto l’esperto. “Ma ancora una volta devo sottolineare che questo è uno scenario ottimistico: sappiamo che non tutti i vaccini che entrano in fase di sviluppo potrebbero arrivare all’autorizzazione”. Cavaleri, comunque, ha escluso la possibilità di saltare la terza fase di sperimentazione sul vaccino, necessaria per essere certi della sua sicurezza ed efficacia, per accelerare i tempi.  

Quanto alla ricerca di farmaci anti-Covid, l’Ema sta esaminando 115 diverse terapie o trattamenti contro il virus. Ebbene, l’esperto ha affermato che alcune di queste terapie potrebbero essere approvate in Europa già questa estate. 

Adnkronos

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: