Distanza e gel per le mani, le misure per le palestre 

Fermo restando l’obbligo imposto a tutte le realtà di predisporre una adeguata informazione sulle tutte le misure di prevenzione da adottare in materia di prevenzione del coronavirus per la ripresa, ai vertici delle linee guida da adottare per le palestre c’è il programma delle attività “il più possibile pianificato”, ad esempio con prenotazione, e la regolamentazione degli accessi in modo da evitare condizioni di assembramento e aggregazioni. Potrà essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura maggiore di 37,5 gradi e sarà necessario organizzare gli spazi negli spogliatoi e docce in modo da assicurare le distanze di almeno 1 metro, anche regolamentando l’accesso agli stessi. Regolamentare i flussi, gli spazi di attesa, l’accesso alle diverse aree, il posizionamento di attrezzi e macchine, anche delimitando le zone al fine di garantire la distanza di sicurezza che deve essere di almeno 2 metri durante l’attività fisica (con particolare attenzione a quella intensa).  

Tra le linee guida per la riapertura, anche la dotazione di dispenser con prodotti igienizzanti per l’igiene delle mani dei frequentatori/clienti/ospiti in punti ben visibili, prevedendo l’obbligo dell’igiene delle mani all’ingresso e in uscita. Gli attrezzi e le macchine che non possono essere disinfettati non devono essere usati mentre per tutti gli altri è obbligatoria anche più volte al giorno ad esempio atra un turno di accesso e l’altro così come è necessaria la disinfezione di spogliatoi (compresi gli armadietti) a fine giornata.  

E ancora: in ragione dell’affollamento e del tempo di permanenza degli occupanti, dovrà essere verificata l’efficacia degli impianti al fine di garantire l’adeguatezza delle portate di aria esterna, mentre per gli impianti di condizionamento, è obbligatorio, se tecnicamente possibile, escludere totalmente la funzione di ricircolo dell’aria. In ogni caso vanno rafforzate ulteriormente le misure per il ricambio d’aria naturale e/o attraverso l’impianto, e va garantita la pulizia, a impianto fermo, dei filtri dell’aria di ricircolo per mantenere i livelli di filtrazione/rimozione adeguati. Tutti gli indumenti e oggetti personali devono essere riposti dentro la borsa personale, anche qualora depositati negli appositi armadietti che non possono essere usati contemporaneamente da più persone. 

Adnkronos

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: