Fase 3: Branded Entertainment, mercato da mezzo mld di euro 

Investimenti e presenza capillare per raggiungere gli obiettivi. E’ la fotografia del mercato del Branded Entertainment in Italia secondo i dati raccolti da Nielsen per l’Osservatorio Branded Entertainment e che verranno analizzati nel corso dell’OBE Summit 2020 in programma oggi. 

Nel 2019 il mercato ha continuato a crescere in maniera rilevante, confermando l’incremento in doppia cifra mostrato già negli anni precedenti. Dai 444 milioni del 2018, si è arrivati ai 549 del 2019 con un balzo del 24%, in un panorama nel quale il Branded Entertainment continua a guadagnare terreno rispetto al ‘product placement’. Come nel 2018, circa 9 inserzionisti su 10 ritengono di aver raggiunto gli obiettivi di marketing prefissati. 

L’evoluzione della industry passa anche attraverso i dati relativi ai formati utilizzati. I video per internet (24%) e i programmi tv (17%) sono ancora i preferiti, ma è evidente l’ascesa di radio e podcast che rappresentano il 16% della torta totale. 

Il settore si prepara a confrontarsi nel 2020 con lo scenario plasmato dall’emergenza Covid, delineando una strategia che comprenderà anche le misure a sostegno degli investimenti messe a punto dal governo: per la prima volta è stato esteso il credito di imposta al 50% del valore degli investimenti pubblicitari su giornali, periodici ed emittenti radiotelevisive private, innalzando il tetto di spesa massimo a 60 milioni di euro e allargando la base di calcolo all’intero investimento, e non più esclusivamente alla parte incrementale, come accadeva negli anni scorsi.  

Adnkronos

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: