In Toscana tamponi in stazioni alta velocità, porti e aeroporti 

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha disposto che vengano “istituiti presidi sanitari dove poter effettuare il prelievo dei tamponi nei luoghi di maggiore movimento in Toscana: stazioni ferroviarie alta velocità, porti e aeroporti”. In questi centri, spiega Rossi su Facebook, “verrà offerto liberamente a tutti, toscani e non toscani, di effettuare il test molecolare e questo ci consentirà di trattare più persone con provvedimenti di quarantena e di isolamento”. 

“Per sconfiggere il Covid, il problema non è chiudere le Regioni, come pure ipotizza qualche collega, ma di aumentare il numero dei tamponi. soprattutto alla popolazione in movimento – spiega sempre Rossi – Si tratta di testare di più per tracciare e trattare di più, allo scopo di contenere e possibilmente controllare la diffusione del contagio”. 

“L’Italia non ha bisogno di staterelli dove ciascuno si inventa una ricetta contro gli altri per scaricare responsabilità e mostrare i muscoli. L’Italia ha bisogno di una politica nazionale per combattere il virus e di una maggiore collaborazione tra governo e regioni”, sottolinea Rossi. 

Adnkronos

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: