L’epidemiologo: “In Italia due eventi e ceppi diversi” 

“In Italia abbiamo avuto due eventi epidemici differenti. Due ingressi epidemici diversi, a due settimane di distanza”. Lo ha ricordato Massimo Ciccozzi, responsabile dell’Unità di statistica medica ed epidemiologia molecolare dell’Università Campus Bio-Medico nell’audizione in corso alla Commissione Igiene e Sanità del Senato. “Il Nord ha avuto uno tsunami assurdo, imprevisto e imprevedibile”, ha aggiunto. “Abbiamo visto in un nostro lavoro – ha continuato Ciccozzi – due eventi epidemici differenti: uno, con ceppi virali che dalla Cina, attraverso l’Europa, è andato al centro Italia. E successivamente un ceppo tedesco che è andato ad infettare la Lombardia e il Nord dell’Italia”.  

Ma perché lo tsunami Lombardia? “Probabilmente si andavano a cercare i famosi cinesi, più ‘indicati’ a trasportare il virus, e non facevamo caso ad altre parti dell’Europa. E questo è stato uno degli elementi che non ha frenato l’epidemia”. 

Adnkronos

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: