17 Maggio 2020

“Muovetevi più volte per almeno 3 minuti”, appello Oms agli smart worker  

Smart worker di tutto il mondo “muovetevi”. E’ uno degli appelli lanciati dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che in queste ore sta promuovendo sui social l’iniziativa ‘Walk the Talk: Health for All Challenge’, arrivata alla sua terza edizione, la prima – sottolinea l’agenzia Onu per la salute – che si svolge in forma virtuale al 100%. In tempi di pandemia di Covid-19 cambiano anche le parole d’ordine. Una che viene utilizzata sui social dall’Oms è appunto: #HealthyAtHome. A casa in salute. “Cosa stai facendo per esserlo? – chiede l’organizzazione – Unisciti alla nostra sfida e condividi il tuo video”, è l’invito rivolto a tutti.  

E in queste ore stanno appunto piovendo immagini da tutto il pianeta di persone in quarantena impegnate a fare sport per lo più in salotto viste le quarantene anti contagio decise un po’ ovunque. Un pensiero particolare l’Oms lo rivolge a chi fa smart working. “Lavorare da casa significa che le persone restano sedute più a lungo. È importante per la salute” che gli smart worker “si alzino spesso, per almeno 3 minuti, più volte durante la giornata, per distendere i muscoli”. I consigli? “Cammina su e giù per le scale, fai qualche esercizio di stretching, balla per pochi minuti a ritmo di musica, trova idee e risorse online”, elenca l’Oms in un tweet. 

L’appello viene rinforzato anche dallo stesso direttore generale dell’agenzia Onu per la salute, Tedros Adhanom Ghebreyesus: “Fai una passeggiata se puoi andare fuori, fai un allenamento online o yoga” se invece devi stare in casa, “e non restare seduto nella stessa posizione per lunghi periodi. Alzarsi e muoversi per almeno 3 minuti più volte al giorno aiuta. Anche prendersi cura della propria salute mentale è la chiave: puoi farlo parlando con le persone a cui sei legato, ascoltando musica, leggendo un libro, giocando a un gioco. Mostra al mondo come ti mantieni sano a casa”, invita tagliando il nastro dell’iniziativa ‘The healthy at home challenge’.  

Saltare la corda, allenare i bicipiti, fare meditazione, la lista dei consigli è lunga. E se si lavora a casa con i figli in giro il suggerimento è di coinvolgerli, facendo “alcuni esercizi fisici insieme per togliere lo stress, o ballando con sottofondo la canzone preferita dei ragazzi (potreste persino impressionarli con le vostre mosse)”. Se si è costretti fra 4 mura per colpa del coronavirus, è la conclusione, bisogna impegnarsi per restare attivi. “L’Oms raccomanda che tutti gli adulti sani facciano 30 minuti di attività fisica giornaliera, e i bambini in salute un’ora al giorno”.  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: