Ordinanza Lombardia, a lavoro obbligo misurazione temperatura 

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha firmato una nuova ordinanza che prevede alcune prescrizioni per i datori di lavoro, “più restrittive di quelle statali”, che saranno valide dal 18 al 31 maggio. Tra queste, c’è la necessità di “sottoporre il personale, prima dell’accesso al luogo di lavoro, al controllo della temperatura corporea”. Se la temperatura è superiore ai 37,5 gradi, non sarà consentito l’accesso o la permanenza nei luoghi di lavoro. “E’ fortemente raccomandato anche rilevare la temperatura dei clienti/utenti, prima dell’accesso”.  

Adnkronos

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: