Pregliasco: “Attendevamo effetti riaperture, ma dati tengono” 

“I dati tengono”. Dopo il bollettino della Protezione Civile sull’andamento dei contagi da Covid-19 tira “un piccolo sospiro di sollievo, almeno per ora”, il virologo dell’università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco. “Considerando che il periodo medio di incubazione della malattia è di 5 giorni – commenta all’Adnkronos Salute – oggi avremmo potuto vedere i primi effetti delle riaperture” iniziate il 4 maggio. Invece, al momento, l’atteso impatto della fase 2 “non si è visto e questo è positivo”. 

“Registriamo una crescita solo dello 0,4% dei casi” di positività a Sars-CoV-2, osserva l’esperto, “una riduzione consistente dei ricoverati nelle terapie intensive e numeri buoni anche sulla Lombardia e sul Piemonte. Ad oggi, dunque, possiamo dire che la situazione sembra tenere. E’ un bel segnale – conclude – che speriamo si confermi nei prossimi giorni”. 

Adnkronos

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: