Sex influencer

sex influencer

SCRITTO DA:

Enrico Pronzy

SEZIONE:

Cosa penseresti se scoprissi che i tuoi figli sono sex influencer?

Ma se tua figlia ti dicesse voglio fare la sex influencer?

Da sempre il sesso è stato utilizzato nelle campagne pubblicitarie e non sempre ha portato a ottimi risultati. Eclatante fu il caso dello spot della distilleria Caffo con lo spot “Fatti il Capo“.

Poi altri brand importanti hanno ammiccato alle “nudità” come il marchio di abbigliamento intimo che ha reso famosa Michelle Hunziker

Anche se il messaggio è ben costruito e di forte impatto se colpisce però il pubblico sbagliato, si può rivelare un grande disastro, inoltre se si usa uno sfondo sessuale entra in ballo anche l’aspetto etico con il rischio di strumentalizzare la donna e cadere così negli stereotipi che tanto fanno discutere in questo ultimo periodo.

Ci sono marchi che hanno anche il loro perché nell’utilizzare riferimenti sessuali come ad esempio Durex che però ha avuto qualche scivolone come ad esempio lo spot su sui preservativi XXL che molto hanno fatto discutere.

È vero che la pubblicità ottenne un alto tasso di coinvolgimento ma anche tante critiche sino al punto di dover rimuovere lo spot.

Il sesso però non solo fa discutere ma fa anche vendere e lo hanno capito bene le Sex Influencer, personaggi che postano video su bondage, masturbazione, rapporti anali dicendo che vogliono colmare i vuoti sull’educazione sessuale della scuola.

È il caso di Hannah Witton, ragazza di 27 anni i cui video con i suggerimenti su come procurarsi piacere da sole ha raggiunto 2 milioni di persone e un picco di 75 milioni di views.

Altre sex influencer famose sono Karley Sciortino e Ericka Hart.

Ma in Italia? Tra le sex influencer italiane ci sono Greta Toscani e Greta Elisabetta Vio creatrici della pagina Virgin & Martyr e poi Morena e Ivano che giunti a un punto morto della loro relazione hanno iniziato a parlare della loro sessualità sui social, sino ad arrivare a sposarsi.

Il seguito che hanno questi sex influencer dimostra che la trasgressione è sempre più diffusa tant’è che il Censis in seguito ad una ricerca sul sesso arriva a sintetizzare “più piacere e meno amore“. Confrontando il sondaggio attuale con i dati di 20 anni fa sono incredibilmente aumentate le donne che separano il sesso dall’amore infatti si è passati dal 38% al 77%. Per gli uomini dal 62% di 20 anni fa all’82% di oggi.

Beh, se ha finito di leggere questo articolo vuol dire che il sesso è ancora un argomento di interesse per molti.


Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: