Zaia insiste: “Linee guida inapplicabili, così non si apre” 

“Abbiamo il massimo rispetto del lavoro fatto dall’Inail, ma le loro guida sono inapplicabili: così non si apre, un esempio per tutti, le spiagge e i ristoranti. Certo, Sono prudenziali ma non funzionano”. Lo ha ribadito oggi il presidente del Veneto, Luca Zaia oggi nel corso del punto stampa. 

“E poi, se dovessimo guardare ai parametri dell’Iss, il Veneto può affrontare qualsiasi apertura”, ha tenuto a sottolineare Zaia che ha quindi ricordato che “il Veneto chiede di aprire molte attività: il settore del commercio, bar, ristoranti, parrucchieri, barbieri e centri per l’estetica, centri sportivi, palestre e piscine. Abbiamo già concordato le nostre linee guida con gli operatori”. “Chiediamo che nel Dpcm ci sia la delega alle Regioni di applicare linee guida alternative a quelle dell’Inail. Perchè se così con fosse, nessuno può derogare e non si può aprire. Deve essere il Dpcm che ce lo permette”, ha concluso. 

Adnkronos

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: